La Psicosintesi come Umanesimo

Una conversazione aperta

sull’esserci e sulle sue possibilità di vita

Alberto Alberti

Mauro Ventola

Collana: Conversazioni di Psicosintesi

Firenze 2020

ISBN: 9788895473239

Pagine 240

€ 19,00

Ciò che si vede dipende da come si guarda.

Poiché l’osservatore non è solo un ricevere, uno svelare,

ma al tempo stesso un atto creativo

Soren Kierkegaard

Da più di un secolo, pensatori molto seri hanno concluso che questo è il Tempo per un nuovo tipo di essere umano. Il terreno comune della nostra ricerca riguarda la scoperta di un nuovo significato per la possibilità di essere umani. Premessa fondamentale è che ciò che più manca è un contesto, paradigma o orizzonte che catalizzi questa possibilità nell’esistenza. L’orizzonte qui proposto svela il progetto e l’esigenza di un nuovo Umanesimo. «Umanesimo» è qualsiasi sapere coerente che sottolinei la dignità e il valore dell’uomo, ricentrando la riflessione sulla sua identità ontologica, e questo testo è un invito a porre le basi per l’Umanesimo Futuro – un umanesimo dell’uomo totale – svelandone alcuni elementi primi. Qualsiasi svolta paradigmatica, infatti, dipende dalla possibilità di comprendere, interagire e avere esperienza di qualcosa in modo nuovo. E questa conversazione offre alcune distinzioni elementari sull’esserci che, nel loro insieme, dichiarano un nuovo contesto da cui guardare a noi stessi, agli altri e alla vita; e lo fa con parole forti, che rendono queste possibilità accessibili alla nostra considerazione (esserci totale, svolta, Altro Io, radura, progetto-genetico, diritto di esistere, humanitas, etica ontologica, ecc.). Il titolo vuole indicare l’idea che in questo Tempo non è sufficiente cambiare il mondo direttamente con l’azione; ma che è anzitutto richiesto, per un nuovo tipo di mondo, l’orizzonte per un nuovo tipo di uomo.